QUANTO COSTA UNA RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA?

Considerare tutte le spese è importante per non avere sorprese

Prima di iniziare a  muoversi concretamente per ristrutturare la propria casa è importante controllare come e quanti soldi vengono spesi per un investimento del genere. Innanzitutto i costi per una ristrutturazione edilizia vanno divisi in tre grandi categorie: costo dell’impresa, costo per l’acquisto delle forniture e materiali e costo per il professionista, con una percentuale rispettivamente del 40%, 50% e 10% sul totale. 

Il costo dell'impresa

Ristrutturare una casa ha un costo che varia, solo di opere edili e impiantistiche, tra i 250 €/mq ed i 500 €/mq. La variabilità è alta e dipende dalla località, dalle difficoltà di accesso al sito, dagli interventi da effettuare e dalle scelte tecniche e qualitative. L’impresa redige il preventivo sulla base di un progetto ed un computo metrico che viene redatto dal professionista in base alle esigenze del committente.

Il costo delle forniture e materiali

Di solito l'impresa edile non include nel preventivo i materiali (pavimenti, rivestimenti, sanitari), ma si limita ad installarli. I materiali hanno un costo molto più variabile rispetto al costo delle opere edili. L'acquisto di un pavimento potrebbe costare 15 €/mq ma anche 120 €/mq, mentre la posa realizzata dall'impresa ha un'oscillazione molto minore, di solito tra 30 e 40 €/mq. E' fondamentale quindi, quando si valuta un preventivo, considerare anche le forniture desiderate perché hanno un costo molto variabile e sono di solito escluse dal preventivo dell'impresa.

Il costo per il professionista

Il tecnico, il geometra o l’ingegnere che sia, non si limita a timbrare e firmare fogli. Questa figura ha un’importanza fondamentale e, tra le sue mansioni, ricordiamo lo studio preliminare per valutare la fattibilità tecnica ed i costi generali dell’intervento, l’assistenza nella scelta dei materiali, la presentazione delle pratiche amministrative al Comune e al Catasto e, naturalmente, la direzione dei lavori.

Contattaci per avere maggiori informazioni e richiedere un preventivo.

IL 2018 SORRIDE ALL’EDILIZIA

Il nuovo anno potrebbe rappresentare un cambio di rotta nel settore dell’edilizia civile ed industriale dopo anni di profonda crisi

Negli anni che vanno dal 2010 al 2016 abbiamo assistito ad un vero e proprio crollo verticale nel settore delle costruzioni. Il volume della produzione italiana segna un arretramento del 32% in sei anni che ci colloca tra gli ultimi posti della classifica europea. Il 2017 doveva essere l’anno giusto per la ripresa dell’edilizia, ma un piccolo incremento dello 0,2% degli investimenti in costruzioni non può essere sufficiente. La nuova edilizia civile ha subito un calo rispetto al 2016, mentre l’edilizia industriale privata segna un aumento dello 0,9%. Gli esperti del settore però sono positivi per quanto riguarda il nuovo anno appena iniziato e prevedono un aumento dell’1,5% degli investimenti in costruzioni: il 2018 può essere l’anno della svolta.

Soluzioni per rilanciare il settore delle costruzioni

L’avvio del programma “Casa Italia” per mettere al sicuro il patrimonio immobiliare e del territorio, gli incentivi fiscali per gli interventi di messa in sicurezza sismica, la ricostruzione del Centro Italia e le misure per il rilancio degli investimenti territoriali, possono avere degli effetti significativi sui livelli produttivi.

Per rafforzare la ripresa del settore edile, con riferimento alle opere pubbliche invece, è necessario rendere disponibili dei progetti, così da svolgere velocemente le procedure di gara per affidare i lavori e poter aprire in tempi rapidi i cantieri.

Per fare in modo che questo obiettivo sia raggiungibile è utile l’istituzione di fondi per la progettualità e il potenziamento di quelli già esistenti: stiamo parlando del fondo per le opere di riduzione del rischio idrogeologico, quello per l’edilizia scolastica e quello per la progettazione di fattibilità.

La nostra impresa ormai da decenni opera nel settore dell’edilizia civile ed industriale, garantendo risultati eccezionali per qualità e serietà. Ci trovi in via Bonetti 23 San Paolo d’Argon, Bergamo: contattaci per saperne di più.

DETRAZIONI FISCALI PER GLI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

In quali occasioni si può usufruire delle detrazioni?

Il bonus di riqualificazione energetica è uno sconto dall’IRPEF o dall’IRES che interessa le spese sostenute dai contribuenti per migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione o condominio. Oggi la detrazione ammonta al 65%, ma sono state introdotte altre percentuali dalla nuova Legge di Bilancio 2018. Si può usufruire dello sconto fiscale quando si interviene con lavori di:

  • - riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento
  • - installazione di pannelli solari
  • - miglioramento termico della casa tramite la sostituzione di pavimenti, finestre ed infissi
  • - sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale
Percentuali di sconto fiscale e tetto massimo delle spese

Le spese massime su cui si può applicare lo sconto del bonus energetico sono, per le spese effettuate tra il 1° Dicembre 2015 e il 31 Dicembre 2018, di diversa entità a seconda dei tipi di intervento che si vanno ad effettuare. Le detrazioni che spettano per i lavori di risparmio energetico sono:

  • - del 65% per le spese effettuate per le singole abitazioni, sulle parti comuni dei condomini e per tutte le unità immobiliari che li compongono;
  • - del 70% per le spese sostenute da Gennaio 2017 a Dicembre 2021, che interessano “l’involucro” dell’edificio condominiale;
  • - del 75% per le spese che migliorano la prestazione invernale ed estiva dei condomini e che raggiungono almeno la qualità media indicata nel decreto del Ministro dello sviluppo economico del 26 Giugno 2015.
Il bonus spetta a chi non supera certi limiti di spesa. Per chi riqualifica edifici esistenti il limite ammonta a 100000€; per chi interviene sull’involucro degli edifici si parla di 30000€; mentre per chi acquista dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti non esistono limiti. Se stai cercando un’impresa che riqualifichi il tuo immobile, la Manenti Battista s.r.l. è quello che fa per te: contattaci per avere un preventivo.